Pollaio in giardino: tutto quello che devi sapere | Le 10 domande che tutti si fanno

Siamo la prima generazione dall’alba dei tempi a vivere senza galline in giardino. Tutto questo parte da pregiudizi alimentati, da luoghi comuni e male lingue. Oggi voglio dirti quali sono i 10 buoni motivi per tenere 2 o 3 galline in giardino.

Prima di incominciare a enunciarti i vari motivi, permettimi di spendere qualche riga per descrivere le galline. Le galline sono un uccello domestico che è sempre stato allevato dall’uomo: fornivano ai nostri avi carne, uova e penne, oltre allo sterco per concimare. Questo fantastico uccello è mutato particolarmente nel XX secondo per i processi di ibridazione, cioè processi di scelta di certe razze più favorevoli a certi scopi, per esempio la produzione di uova. Ti tolgo subito un altro dubbio: la gallina fa sempre le uova; di suo, infatti, dal dodicesimo mese di vita producono una media di 300 uova all’anno (dato che varia in base alla razza). Con la presenza di un gallo le uova vengono fecondate e quindi nascono i pulcini. Nel vostro pollaio possono esserci solo le galline, senza gallo, ma è una scelta sconsigliabile, poiché diminuisce la produzione di uova e crea problemi di gerarchia tra le galline.

Ma ora ecco i 10 motivi per tenere le galline in giardino:

1. Per tenere le galline in giardino devo avere il permesso dell’ASL?
Premesso che il fine del pollaio deve essere SOLO per autoproduzione, sino a 10 capi non necessita di nessun permesso dell’ASL. Si richiede però il rispetto di alcune regole:

  • rispetto della distanza da un’altra abitazione (almeno 10 metri);
  • pulizia e igiene: il pollaio va tenuto in condizione più che buone (dopo ti do qualche consiglio);.
  • rumore: se i vicini sono pignoli, magari evita di prendere un gallo, che canta più volte al giorno. 

2. Le galline chiamano topi?
Assolutamente no! I topi sono attirati dall’odore del cibo, quindi un sacco di sporco, un compost o il cibo delle galline li attrae allo stesso modo. In commercio ci sono delle mangiatoie che ottimizzano e rendono questo problema quasi trascurabile, dai un’occhiata qui.

3. Di quanto spazio hanno bisogno le galline?
Le galline necessitano almeno di 2 mq2 a testa, tieni conto che però più spazio gli dai per girare e pascolare meno problemi di sporco e di manutenzione avrai.

4. Pollaio: lo compro o me lo auto-costruisco?
Facciamo una premessa: il pollaio e l’angolo dove tieni le galline DEVE essere bello. Il giardino deve essere vivibile, abitabile e un orgoglio della vostra casa. Le galline devono essere la ciliegina sulla torta, quindi se siete in grado di costruirvi una bellissima e funzionale struttura guardatevi questo video, ci sono un sacco di idee per auto-costruirselo. Nel caso voleste una soluzione già pronta, meditata e ottimizzata, potete andare sul sito Il Verde Mondo (LINK) e selezionare uno dei loro pollai, chiedete di Nicola o di Chiara e dite che vi mando io. I loro pollai sono pensati per le famiglie, quindi rispondono appieno alle nostre esigenze, in più li ho personalmente testati (io uso uno dei loro modelli). LINK
Approfondisci con questo video che ho creato apposta:

5. Quando beve una gallina?
Naturalmente dipende dal periodo dell’anno (in estate di più, in inverno di meno), comunque in media un litro al giorno.

6. Cosa mangiano?
L’alimentazione della gallina deve esser cosi strutturata: 50% di mangime, 35% di mais, 8% di crusca di frumento, 7% di gusci d’ostrica. In commercio puoi trovare dei mix dedicati ad alcune particolari razze. Ti consiglio di optare per quelli biologici, perché in molti casi quelli che ci sono in commercio contengono anche degli antibiotici. A mio avviso è inutile somministrare alle galline medicinali se non sono ammalate; se si ammaleranno daremo loro i prodotti medici specifici. Il mangime può essere anche fai da te e preparato con avanzi di pane, pasta, riso o minestra. Nel caso del pane è meglio bagnarlo con acqua, creando una pappetta.
Per approfondire in questo video ti racconto cosa do da mangiare alle mie galline:

7. Quanto cibo mangiano?
Come nella domanda sull’acqua, la risposta varia dal periodo dell’anno e nella fase in cui è la gallina; comunque, una gallina mangia circa 120 grammi di mix al giorno (dipende anche dalla razza).

8. Che autonomia hanno le galline? Come faccio quando vado via un fine-settimana?
Nessun problema. Una volta che avete garantito alle galline cibo e acqua possono essere autonome anche per 4 giorni. Ti consiglio in particolare di usare questo tipo di abbeveratoio che si collega direttamente alla rete domestica (LINK). Per quanto riguarda il cibo, invece, ci sono in commercio delle mangiatoie pensate per ottimizzare il consumo di mangime, limitare lo spargimento di cibo e attirare il meno possibile animali esterni. Il funzionamento è semplice, sono come le pattumiere a pedale: quando la gallina sale sulla pedana si apre uno sportello dove c’è il cibo.

9. E le vacanze?
Per esperienza ti dico che le galline hanno il potere ipnotico di coinvolgere persone che mai vi sareste immaginati fossero disponibili. Rendi partecipi i vicini, i parenti, gli amici del tuo pollaio regalando uova, facendo toccare e accarezzare le galline; vedrai che saranno propensi a darti una mano.

10. Fidati del vostro istinto!
Lo so che sei arrivati a questo punto dell’articolo con una voglia matta di avere due o tre galline in giardino. Non demordere! Se hai qualche domanda scrivimi sulla mia pagina facebook e facciamo quattro chiacchiere: LINK
https://www.youtube.com/watch?v=jH4fwOr7Mwg

mattthefarmer

Ciao sono Matt, un amante della natura, dell'orto e giardinaggio. Qualche anno fa ho preso un terreno abbandonato trasformandolo nella mia piccola fattoria personale dove allevo galline, coltivo ortaggi e frutta. Racconto tutta la mia storia sui social: quotidianamente sono Instagram e Facebook e due volte a settimana su Youtube. Sei anche tu un Farmer? Entra a far parte dei nostri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *